fbpx

Come Be Local sostiene i piccoli commercianti

La gestione di una piccola attività di quartiere nasconde molte più insidie rispetto al passato. Il mercato è radicalmente cambiato così come le abitudini dei consumatori. E’ molto più semplice acquistare on-line qualsiasi tipo di prodotto piuttosto che cercarlo e trovarlo nella bottega o nel negozio sotto casa. 

Vendere su internet è il grande trend degli ultimi 10 anni. Basti pensare che il volume di denaro generato dalle vendite on-line è triplicato negli ultimi 7 anni passando da 1,3 miliardi di euro del 2014 a 4,5 miliardi previsti per il 2021.

Il 2020 ha rappresentato uno spartiacque definitivo: l’emergenza Coronavirus ha travolto la vendita al dettaglio favorendo ancora di più tutto il mondo legato all’e-commerce. Chiusure e restrizioni sono state e saranno un banco di prova durissimo per moltissime attività di quartiere. Moltissimi cercano di sopravvivere, altri si sono dovuti arrendere, altri ancora purtroppo hanno chiuso o chiuderanno. Eppure in questa crisi turbolenta ci sono alcuni aspetti positivi da non sottovalutare e che possono fare da volano per una rinascita della vendita al dettaglio. 

Il digitale come risorsa, non come nemico. 

La crisi legata al Covid-19 ha accelerato un processo ineluttabile di digitalizzazione, ma non ha eliminato l’importanza dei negozi fisici. Secondo i dati dell’Euromonitor Google di Pablo Pérez e Georgie Altman, “[…] nel 2024 la maggior parte degli acquisti verrà ancora realizzata offline (78% rispetto al 22% di acquisti online).” Un dato sicuramente positivo e confortante in prospettiva ma che ad un’analisi più profonda ci rivela comunque l’importanza di proporre un’offerta fluida tra off-line e on-line: poco più della metà delle vendite al dettaglio (53%) andrà infatti ai negozianti che contempleranno la vendita digitale nei loro modelli di business. 

Combattere il digitale non ha alcun senso. Vendere on-line preservando le peculiarità di un negozio fisico non solo è possibile, ma è una richiesta del mercato. I consumatori si aspettano di poter comprare anche on-line nell’ottica di abitudini di acquisto sempre più fluide e stratificate. I negozi che sapranno adattarsi avranno una marcia in più e potranno competere. Be Local nasce per abbattere qualsiasi tipo di barriera tra fisico e digitale permettendo una digitalizzazione semplice e rapida del proprio negozio. Un’occasione da non perdere per aggiornare la propria offerta di vendita in un mercato che ha già un futuro tracciato.

Il futuro della vendita al dettaglio è nei marketplace

I prossimi anni rappresenteranno una sfida per un motivo molto semplice: i consumi on-line aumenteranno, ma allo stesso tempo si continuerà a spendere offline nei negozi fisici. Per ottenere il massimo profitto possibile sarà necessario combinare tutte e due le esperienze per garantire un’offerta globale soddisfacente e redditizia. Non si tratta di scegliere su quale campo giocare, ma di allargare il proprio raggio di azione per avere più possibilità di vendita. I marketplace come Be Local “saranno alla base dell’86% della crescita del retail nei prossimi cinque anni”. Il futuro è nelle mani di quelle attività che sapranno aggiornarsi senza perdere le loro caratteristiche peculiari. Be Local punta ad accompagnare queste attività all’interno di un nuovo modo di vendere, ma senza traumi in termini di esperienza e percezione del brand Sappiamo bene che al piccolo negozio di abbigliamento sotto casa non serve un e-commerce, ma un nuovo canale di vendita on-line agile ed economico. Cosa c’è di meglio di un marketplace costruito su misura per questo tipo di attività?

Tutti hanno uno smartphone, tutti compreranno dallo smartphone

Le vendite effettuate digitalmente stanno crescendo e cresceranno sempre di più. Ma da quale dispositivo comprano gli utenti? Entro la fine del 2021 ben il 73% delle vendite on-line avverrà tramite smartphone. Il futuro delle attività è letteralmente nelle mani delle persone intorno a noi: per attirarle non bastano più offerte vantaggiose, una vetrina allestita come si deve e un’affidabilità decennale. Bisogna essere presenti sui loro schermi, portare la propria attività anche sui loro telefonini. Non esserci equivale a perdere ampie fette di potenziali clienti, ogni giorno. Be Local rappresenta la soluzione a questa empasse perchè racchiude in una semplice app tutte le esigenze del commerciante moderno. Infatti offre visibilità gratuita all’interno di una piattaforma utilizzata da utenti in tutta la città; permette di portare i propri prodotti on-line in modo semplice e intuitivo. In più dà la possibilità di vendere direttamente nell’app (delivery o da asporto) oppure di prenotare un appuntamento in negozio. In questo modo il contatto con i clienti è massimo, l’offerta della propria attività si amplia e le possibilità di vendita aumentano notevolmente. 

Altri Articoli

Domande frequenti

Tutte le attività, veramente tutte. Alimentari, negozi di abbigliamento, articoli sportivi, ristoranti e bar, fiorai, ferramenta, farmacie, attività di servizi. Se vendi qualcosa di legale, qualsiasi essa sia, puoi essere dei nostri

Aderire a Be Local è semplicissimo: accedi al nostro sito qui, richiedi un account inserendo i tuoi dati e in pochi secondi avrai sullo schermo il tuo negozio on-line. Riceverai una mail con tutte le indicazioni necessarie su come procedere. Sarà come avere un negozio in più, ma sul web. Se hai bisogno di altre informazioni lascia pure i tuoi dati in questo form e verrai ricontattato dalla nostra assistenza.

L’adesione costa solo 3€ al giorno. Non ci sono quote mensili o commissioni sulle vendite e se dovrai chiudere l’attività per motivi di sicurezza sanitaria non ci devi nulla. In più abbiamo previsto dei mesi gratuiti per i primi aderenti. 

Non ci sono vincoli, puoi restare quanto vuoi. Noi ci auguriamo il più a lungo possibile. In più sei libero di rescindere in qualsiasi momento. 

Praticamente nessuna. Basta solo saper accendere il computer o lo smartphone e collegarsi a internet. Be Local è pensata per essere semplice e intuitiva. Se qualcosa non è chiaro c’è sempre il nostro Centro Assistenza a tua disposizione, non ti devi preoccupare.

No, non è assolutamente necessario. Basta collegarsi al sito web dell’applicazione, inserire le tue credenziali e sarà tutto a tua disposizione.

No, Be Local nasce per mettere facilmente in rete i commercianti e facilitare l’acquisto da parte degli utente. Per questo puoi organizzarti come meglio credi. Puoi decidere in base alle tue esigenze se garantire delivery o asporto.

Certo. Puoi gestire i tuoi prodotti, gli sconti, le promozioni e le offerte come meglio credi. Il tuo negozio è sempre lo stesso, solo che con Be Local avrai una vetrina on-line per comunicare.

Più che sicuri. A Be Local non sfugge nulla perché i pagamenti sono controllati e certificati da rigidi protocolli internazionali.

Logo Be Local completo

Richiedi l'attivazione gratuita per 3 mesi   ➡️